LA NORMATIVA DEI MEDICI ESTERNI

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

LA NORMATIVA DEI MEDICI ESTERNI

Messaggio Da IR il Mar Mag 19, 2015 7:41 pm

La nostra normativa è quella che troviamo nell'intestazione dei contratti, e precisamente:

- Articolo 20 del decreto-legge 1° luglio 2009, n. 78 convertito con modifica dalla Legge  3 agosto 2009 n. 102

 E' relativo agli accertamenti sanitari di invalidità civile, cecità civile, sordità civile, handicap e disabilità


- Articolo 10, comma 4, del decreto-legge n. 78 del 31 maggio 2010 convertito con modifica dalla Legge  21 luglio 2010 n. 122
Riguarda le verifiche straordinarie per il triennio 2010-2012 sulla permanenza dei requisiti sanitari nei confronti dei titolari di benefici economici di invalidità civile


- Articolo 38 del decreto-legge n. 98 del 6 luglio 2011 convertito con modifica dalla Legge 15 luglio 2011 n. 111
 Sono gli accertamenti medico-legali in sede di contenzioso giudiziario (le ex CTU, ora ATP)


- Articolo 1, comma 109, della legge n. 228 del 24 dicembre 2012 (legge di stabilità per il 2013)
 Questo prevede il maldido piano straordinario di verifiche per il triennio 2013-2015 e, se non ne fanno altre, forse quest'anno finiranno le sedute di verifica!

- Gli adempimenti sanitari in materia previdenziale di competenza delle UOC/UOS territoriali che siamo costretti a fare (cioè tutto il lavoro degli struttirati) non sono codificati, se non nell'impianto stesso dell'INPS

Vi indico anche che il contratto SUMAI, con relativi trattamenti a cui aspiriamo, è regolato dall’accordo collettivo nazionale ai sensi dell’art. 48 della legge n. 833/78 e dell’art.8 del DL n. 502 del 1992 e successive modifiche ed integrazioni.

IR

messaggi : 8
Data d'iscrizione : 17.05.15
sede di : x

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum